Che cos'è la cataratta?

La cataratta è un annebbiamento progressivo del cristallino, la lente trasparente che si trova dentro l'occhio. Questo fenomeno riduce la quantità e la qualità della luce che entra nell'occhio ed è necessaria per la vista. La vista si offusca, la percezione dei colori si attenua e la sensibilità alla luce aumenta.

La cataratta è una delle principali cause di disabilità visiva nel mondo ed è considerata un vero problema di salute pubblica. Generalmente colpisce dopo i 60 anni, ma anche i bambini possono esserne affetti. In questo caso si parla di cataratta congenita.

Nelle fasi iniziali di sviluppo della cataratta il paziente non si rende conto di avere questo problema, poiché gli effetti sulla vista sono minimi o assenti. Con l'aumentare dell'annebbiamento del cristallino peggiorano anche i sintomi, con un calo significativo della vista che può portare alla cecità.

Qual è la cura per la cataratta?

L'unico trattamento efficace della cataratta è l'intervento chirurgico. L'intervento della cataratta è la procedura praticata più di frequente tra tutte le specializzazioni chirurgiche. La cataratta è una causa estremamente comune di riduzione della vista. Negli ultimi anni sono stati fatti progressi importanti nella cura di questo problema, e oggi chi ne soffre può aspettarsi un recupero completo, o almeno significativo, della vista.

Durante l'intervento all'occhio, il chirurgo rimuove la lente annebbiata e la sostituisce con una lente intraoculare trasparente dotata di un'eccellente precisione ottica.

Esistono tre tipi di lenti sostitutive: la lente intraoculare monofocale, bifocale o trifocale. La tecnologia trifocale è tuttavia l'unica che permette di vivere senza occhiali.

 Maggiori informazioni