Lente intraoculare monofocale

La lente monofocale ha un unico punto focale, ossia permette all'occhio operato di vedere bene a una sola distanza. È particolarmente adatta a persone che non hanno problemi a indossare gli occhiali oppure presentano un'anomalia di vista in uno o in entrambi gli occhi.

L'optometrista o l'oftalmologo possono offrire diversi tipi di correzione utilizzando le lenti monofocali:

Correzione di entrambi gli occhi per la visione da lontano

Questa soluzione permette di ottenere la migliore qualità visiva per svolgere attività che impegnano la vista da lontano, come guidare di giorno e di notte, guardare la tv, andare al cinema o fare sport.

È tuttavia necessario continuare a indossare gli occhiali per correggere la vista a distanza intermedia e da vicino per leggere, lavorare al computer, cucinare, leggere l'ora sull'orologio, truccarsi, radersi o per fare lavori di fai-da-te. Potrebbe inoltre essere necessario indossare lenti progressive per vedere da lontano, anche se non si utilizzano prima dell'intervento.

Monovisione: correzione di un occhio per la visione da lontano e dell'altro occhio per quella da vicino

È possibile scegliere di correggere la visione da lontano in un occhio (dominante) e quella da vicino nell'altro (non dominante). Questo metodo rappresenta un'alternativa che consente di ridurre la dipendenza dagli occhiali con lenti correttive. L'approccio monovisione richiede capacità di adattamento, perché implica un compromesso nella qualità della vista:

  • Si potrà ottenere una buona visione a due distanze specifiche in ciascun occhio, ma potrebbe essere difficile combinarli entrambi.
  • Diminuzione della capacità di determinare le distanze, soprattutto alla guida di un veicolo (visione 3D).
  • Possibile percezione di aloni attorno alle luci di notte.

Può essere necessario indossare occhiali con lenti correttive che bilancino la vista di entrambi gli occhi per svolgere attività che richiedono precisione o migliorare il comfort durante attività prolungate, come la guida notturna, il lavoro al computer o la lettura di caratteri piccoli.